Segui AlaMilanoOnlus su Twitter

 

ALA Milano Onlus, Sportello Trans ALA, Spazio Frida presentano:

VITTORIA PORTO

BamboleBarbieParty
Fashion Dolls in mostra

Vittoria Porto è vincitrice della prima mostra internazionale di bambole in Italia.
La visione delle sue creazioni dal vivo è affascinate e strabiliante, non solo per
gli appassionati di Fashion Dolls:
le sue bambole sono delle vere
e proprie opere d’arte.

7/8 luglio 2011 @ Spazio Frida
via Pollaioulo 3, Isola Milano
guarda la mappa

Ingresso Gratuito

Info:
vittoria-porto.blogspot.com
fridaisola.it
facebook.com/alainrete.org
facebook.com/sportellotrans.ala

 

Condividi questa pagina su facebook

 

 

Chi è Vittoria Porto

Vittoria Porto è un artista brasiliana eclettica a tutto tondo.
Nasce a Porto Vittoria, colonia tedesca sulle sponde del fiume Inguassù, nello stato del Paranà del Sud il 5 Luglio.
Da una vita appassionata di bambole, già da bambina si divertiva a vestirle, pettinarle e truccarle.
Inizia a studiare negli anni del collegio arte, pianoforte, danza, balletto classico, pittura, tappezzerie, ricami e cucito, disegno, teatro, canto: per la serie “ impara l’arte e mettila da parte”.
Apprende poi, arte drammatica, poesia, declamazione, etica ed estetica sociale, etichetta e postura, molto utile per diventare modella fotografica ed organizzare manichini per passerelle.
Lavora infine, come modella a Porto Alegre, San Leopoldo, Esteio, Nuovo Amburgo e come visagista e parrucchiera per RBS ( Rede Globo) di Porto Alegre e come estetista all’Hotel Ambassador di Porto Alegre.

Diventa stilista alla Casa della Sete di Porto Alegre, partecipa per diversi anni alla creazione dei costumi per i carnevali e frequenta le varie scuole di samba di Porto Alegre.
Trasferitasi a Porto Unione della Vittoria nel Paranà, apre un proprio istituto estetico.
Dopo 3 anni si trasferisce nella più famosa spiaggia del Sud del Brasile dove riapre l’istituto estetico e organizza spettacoli di acrobazia e contorsionismo misto a musiche moderne e di samba in uno stile fantasioso e di grande lusso ideato e realizzato da lei per carnevali sgargianti.

Nel 1989 si trasferisce in Europa dove prosegue nello studio dell’arte, iniziando a coltivare la passione per la botanica, dato il suo immenso amore per le piante e la natura tanto da considerare il verde il proprio colore preferito.
Conosce molto approfonditamente l’astrologia, dimostrando sempre interesse per tutto ciò che la circonda, mentre utilizza tutti i suoi sensi dandone esempio nei suoi lavori, come la cura per l’abbigliamento delle bambole in tutte le loro parti : dalla testa ai piedi, adoperando gioielli per le scarpe, vestiti in pietre dure, vetri, coralli, ambre, cristalli e perle.

Le su bambole sono delle vere e proprie opere d’arte.
Vittoria è portatrice di energia allegra e positiva, intrisa di una carica di passione e di un amore che traspare nelle sue opere.
Le foto delle sue creazioni sono belle, ma dal vivo la visione delle bambole è di gran lunga più affascinate e strabiliante.